Evoluzione prevedibile della gestione

Le vendite delle prime 9 settimane30 del 2014, escludendo le vendite realizzate nel 2013 dal Retail aeroportuale americano successivamente ceduto, sono risultate in aumento del 3,7% a cambi omogenei rispetto all’analogo periodo dell’annoprecedente.
Le attività in Nord America e Area del Pacifico hanno registrano una crescita del 4,9%, un risultato particolarmente positivo considerate le avverse condizioni meteorologiche che hanno interessato la costa atlantica nordamericana. I ricavi nel canale aeroportuale sono stati in crescita del 6,3% nonostante, nel solo mese di gennaio, siano stati cancellati per il maltempo oltre 50 mila voli rispetto ai 10 mila cancellati nello stesso periodo del 2013.
Il maltempo ha penalizzato maggiormente le vendite nel canale autostradale, che hanno subito un calo dello 0,6%.
In Italia i ricavi hanno registrato una flessione dell’1,3%, principalmente per effetto delle chiusure di alcuni locali realizzate nel precedente esercizio.
In controtendenza la performance lungo le autostrade dove si registra una crescita dello 0,9%, in linea con i primi dati di traffico disponibili nell’anno in corso.
In significativo aumento i ricavi degli Altri Paesi europei (+8,5%), crescita determinata sia dalle nuove aperture del 2013 sia da una ripresa dei consumi più marcata rispetto all’Italia.
Il Gruppo nel 2014 punterà a incrementare vendite e margini in Nord America, sfruttando le nuove offerte commerciali volte all’incremento della penetrazione sul traffico e le iniziative di efficienza in corso, in primo luogo, sui costi di approvvigionamento.
In Italia si continuerà a perseguire una strategia mirata alla razionalizzazione della presenza, utilizzando anche la stagione di gare in corso, per sviluppare nuove proposte commerciali e iniziative finalizzate al contenimento dei costi di esercizio.

Eventi successivi alla data di chiusura del bilancio

Non sono intervenuti eventi successivi alla data di riferimento del bilancio che, se noti precedentemente, avrebbero comportato una rettifica dei valori di bilancio o che avrebbero richiesto una ulteriore informativa.

30. Cambi medi utilizzati per la conversione dei dati nella principale valuta diversa dall’euro: 2014 €/$ 1,3633; 2013: €/$ 1,3314